LegaFantacalcio Ceccanese


STATUTO



PrincipiFondamentali


I- La Lega Fantacalcio Ceccanese è una libera associazionefinalizzata al gioco del Fantacalcio.

II- Il presente statuto, oltre a fissare i principi fondamentali,contiene, nella sezione ordinaria, le regole comunia tutti i soci, indipendentemente a quale categoria appartengano. Leregola specifiche per la categoria saranno poi descritte dai singoliregolamenti.

III- I componenti della Lega devono rispettare le regole stabilite daessi stessi secondo le modalità fissate dalregolamento.

IV- Il mancato rispetto delle regole provoca, a carico delresponsabile, le sanzioni descritte dal regolamento o, in mancanza,dal Presidente di categoria.

V- Tutti i soci devono avere una copia dello statuto e del proprioregolamento di categoria e ne devono essere aconoscenza.



1- Procedure sulla Regole


1.1- Le regole dello statuto possono essere create, modificate o estinteda un'assemblea straordinaria generale in cui sia presente lamaggioranza dei soci ed il Presidente di Lega, il cui voto valedoppio.

1.2Per creare, modificare o abrogare i principi fondamentali dellostatuto occorre la maggioranza qualificata di dueterzi dei presenti, mentre per la sezione ordinaria la maggioranzaassoluta.

1.3- Gli articoli dei regolamenti possono essere creati, modificati oabrogati da un'assemblea ordinaria o straordinariain cui sia presente la maggioranza dei soci di categoria ed ilPresidente di Categoria, il cui voto vale doppio.

1.4- Le decisioni sul regolamento di categoria vengono prese amaggioranza assoluta.



2- Assemblee


2.1- L'assemblea generale dei soci viene indetta dal Presidente dellaLega ed ha carattere esclusivamente straordinario.Affinché sia valida occorre la presenza di almeno due terzidei soci.

2.2- Durante l'assemblea generale si discute la modifica dello statutoe/o di questioni vitali riguardanti la Lega tracui la decisione di scioglimento della stessa.

2.3- L'assemblea dei soci di categoria viene convocata dal Presidente diCategoria, in accordo con il Presidente di Lega.Si riunisce annualmente in modo ordinario prima dell'inizio delcampionato o in modo straordinario su decisione propria delPresidente di Categoria o richiesta di uno dei soci. Affinchéabbia efficacia occorre la presenza almeno della maggioranza deisoci.

2.4- Durante l'assemblea di categoria ordinaria vengono presentati inuovi soci di categoria, ci si iscrive, si eleggonole eventuali cariche istituzionali, si fissa la data dell'asta, sidiscute sulregolamentodi categoria e lo si approva all'unanimità.



3- Presidente e Cariche Istituzionali


3.1- Le diverse categorie devono sempre avere un proprio presidenteeletto annualmente a maggioranza assolutadurante l'assemblea ordinaria, nonché un vicepresidente elettoanch'egli a maggioranza assoluta. Il Vicepresidente ha il compito disupplire all'impossibilità del presidente, momentanea opermanente,jasvolgere il proprio compito. Lo sostituisce in caso di dimissioni.

3.2- Il Presidente della Serie A eletto diviene automaticamentePresidente di Lega.

3.3- E' possibile creare cariche istituzionali aggiuntive, elettedurante l'assemblea ordinaria di categoria ed a maggioranzaassoluta. In tal caso occorre specificare nel regolamento ruoli efunzioni di tali figure.

3.4- Il Presidente della Lega è responsabile della correttaapplicazione dello statutononchégarante della pacifica vita della Lega e dei rapporti tra lecategorie.

3.5- Il Presidente di categoria è responsabile della correttaapplicazione dei regolamenti di categorianonchégarante della pacifica vita all'interno della categoria. Decide sututte le controversie ed i casi dubbi che il regolamento non prevede.

3.6- Il presidente inoltre può decidere di derogare ilregolamento in caso di giusta causa come l'esigenza di salvaguardarela competizione, di garantire un clima sereno in lega o non falsarela classifica. Gli ambiti che possono derogarsi sono quelliriguardante i pagamenti, la consegna delle formazioni e le penalitào sanzioni da adottare nei confronti dei partecipanti che abbianocompiuto violazioni.

3.7- E' infine possibile obiettare, recriminare e fare ricorso ad unadecisione del presidente entro sette giorni la decisione stessa.Oltre questo termine la decisione resta improrogabile.




SezioneOrdinaria



A- Le Competizioni


-LeLega organizza dieci diverse competizioni, due comuni a tutte equattro le categorie e due proprie a ciascuna categoria. Responsabiliper le competizioni di categoria sono i Presidenti di Categoriarelativi, mentre per le competizioni comuni è il Presidente diLega.

-Le due competizioni previste per la Serie A sono:


1)Campionato Serie A

2)Coppa di Lega


-Le due competizioni proprie della Serie B sono:


3)Campionato Serie B

4)Coppa dei Cadetti


-Le due competizioni proprie della Serie C sono:


5)Campionato Serie C

6)Coppa Lega Pro


-Le due competizioni proprie della Serie D sono:


7)Campionato Serie D

8)Coppa Dilettanti


-Le due competizioni previste in comune tra le tre categorie sono:


9)Coppa Italia

10)Supercoppa


-I campionati di categoria devono mantenere il sistema della somma deipunteggi-partita, mentre le Coppe di categoriadevono mantenere il sistema degli scontri diretti con gol-partita ela formula del girone all'italiana.

-Sulle competizioni comuni, che si svolgono con il sistema degliscontri diretti con gol-partita e la formula ad eliminazionediretta, deve esservi uniformità sia sul calcolo deipunteggi-partita che su quello dei gol-partita. Tale uniformitàviene decisa in accordo dai presidenti di Lega o, nel di mancatoaccordo, dal regolamento della Serie A

-Per le competizioni di categoria non è richiesta alcunauniformità riguardo i calendari ed i calcoli deipunteggi-partita e dei gol-partita.



B- Sistema Retrocessioni e Promozioni, Ripescaggi


-Icampionati di categoria sono legati da un sistema di retrocessioni epromozioni da attuarsi ogni stagione. Le prime due classificate dellaSerie B, della Serie C e della Serie D, infatti, vengonoautomaticamente promosse nella categoria superiore per la stagionesuccessiva; a loro volta, le ultime due classificate in Serie A, inSerie B ed in Serie C vengono inevitabilmente retrocesse nellacategoria inferiore.

-Hanno diritto a partecipare alla Serie A, quindi, i primi seiclassificati in Serie A e le prime dueclassificate in Serie B nella stagione precedente; hanno diritto apartecipare alla Serie B le ultime due classificate in Serie A, lasquadre classificate dal terzo al sesto posto e le prime dueclassificate della Serie C nella stagione precedente; hanno diritto apartecipare alla Serie C le ultime due classificate in Serie B, lasquadre classificate dal terzo al sesto posto e le prime dueclassificate della Serie D nella stagione precedente; hanno infinediritto a partecipare alla Serie D le ultime due classificate dellaSerie C e le partecipanti della Serie D classificatesi dal terzoall'ultimo posto nella stagione precedente.

-Esiste la possibilità in caso di mancata iscrizione, ritiri,esclusioni o rinunce di venire ripescati. Lagraduatoria per eventuali ripescaggi segue, rispettivamente, taleordine: settima classificata della stagione precedente nellacategoria in cui è vacante il posto, ottava classifica dellastagione precedente nella categoria in cui è vacante il posto,terza classificata della stagione precedente nella categoriainferiore a quella in cui è vacante il posto, quartaclassificata della stagione precedente nella categoria inferiore aquella in cui è vacante il posto e via di seguito. Si tendequindi a premiare prima le squadre retrocesse e poi le squadre dellacategoria inferiore.

-La vittoria in altre competizioni non attribuisce in alcun modoqualifiche e non modifica la graduatoria.



C- Membri Fondatori, Partecipanti, Nominatività


-I membri fondatori della Lega, sentito il parere non vincolante deiPresidenti, hanno la facoltà di decidere,annualmente, i partecipanti ed i componenti della Lega; tuttavia sonosoggetti a dei limiti:


1)Possono escludere un partecipante solamente per giusta causa

2)Non possono ammettere partecipanti nella massima Serie le cuimodalità di ammissione sono decise dal regolamento.

3)Non possono ammettere partecipanti che da regolamento sono esclusidalla Lega.


-Uscendo dalla Lega, per i padri fondatori si perde il diritto di talequalità, ma vi è sempre la possibilità dirientrare a farne parte come membro semplice.

-Il numero dei soci totale è 32, di cui 8 partecipanti in SerieA, 8 partecipanti in B, 8 in C e 8 in D. Il numero dei partecipantinelle varie categorie può essere modificatodai membri fondatori in accordo con i presidenti di categoria.

-Vale il principio della nominatività della squadra, cheassumerà pertanto il nome del Presidente e comunque uno solodi essi in caso di gestione in coppia o multipla.E' possibile, tra un anno e l'altro, cedere il nome ufficiale dellasquadra ad un socio diverso, con il solo vincolo che questi erapresente nella stagione precedente.



D- Aste, Rose, Moduli, Formazioni, Consegna, Mercato


-Lo statuto lascia completa discrezionalità dei regolamenti dicategoria riguardo le aste, le rose, le formazioni, imoduli, la consegna delle formazioni, il mercato.

-Unico vincolo imposto è il fatto che la data dell'asta dellaSerie A deve essere precedente a quella della Serie B; questoper permettere eventuali ripescaggiin extremis. Occorre trovare quindi un coordinamento tra i duepresidenti di categoria e le assemblee di categoria.



E- Iscrizione, Ritiro, Esclusione, Rinuncia, Pagamenti e Premi


-Ogni categoria può fissare regole discrezionali riguardol'iscrizione stagionale. In caso di mancata iscrizione diun partecipante che ne aveva diritto, vi è la possibilitàper questo di tentare l'iscrizione nelle categorie inferiori.

-Ogni componente è libero di ritirarsi in qualunque momentodalla Lega, ma è costretto a rispettare comunque leprocedure previste dal regolamento di categoria. Il componente che siè ritirato non può partecipare alla stagione successivadella Lega e, nel caso decida di rientrare dopo la stagione di pausa,dovrà ripartire necessariamente dalla Serie Dindipendentemente dalla categoria in cui si trovava al momento delritiro.

-L'esclusione di un partecipante può essere decisa dalregolamento o dai padri fondatori, ma solo per giusta causa.Il periodo della esclusione regolamentare è di un anno, quelladei padri fondatori a loro discrezione.

-Una volta ottenuta una promozione, non èpossibile rinunciarvi decidendo di restare in una categoriainferiore.

-Discrezionalità completa per i regolamenti di categoria èlasciata in tema di pagamenti e di premi. L'unico vincoloè rappresentato dal coordinamento delle varie categorie allecompetizioni comuni, sia in termini di uguale partecipazione al fondocassa che di decisione dei premi.

-Ottenuta la promozione, il premio in danaro potrà essereriscosso solamente dopo aver svolto l'asta della categoria superioreed essersi quindi iscritto ufficialmente.


F- Blog


-Il blog è uno strumento necessario all'acquisizione diinformazioni riguardanti la Lega e tramite esso vengono inoltratiufficialmente appuntamenti, comunicazioni, risultati operazioni dimercato.

-Affinché una comunicazione sia ufficiale occorre che vi siauna prova tangibile, certa e riscontrabile tramite qualsiasistrumento; per quanto riguarda il blog, quindi, occorre che vi sia laregistrazione di chi inoltra l'informazione che va fatta tramite pc,telefonino o qualsiasi altro supporto verificabile. Solo così,infatti, vi è la prova della comunicazione e vi èquindi inoppugnabilità.

-Nessuno è costretto a inoltrare informazioni seimpossibilitato o contrario a farlo.

-Ogni categoria ha un proprio blog a cui deve fare riferimento. Lavalidità delle comunicazioni è tale solo se comunicatanel blog di riferimento alla categoria.